Il regalo della maturità

by admin on

E’ finita, dopo cinque anni, è finita. Stento ancora a crederci, niente più campanella delle 8, niente più strazio fino alle 14 quando non avevo il rientro, niente più sabati mattina a scuola: è finito il liceo.
Da una parte mi dispiace, mi piaceva andare a scuola, prendere il caffè durante le lezioni e fare due chiacchiere coi bidelli. Mi piaceva stare sul banco con un sonno assurdo ad ascoltare parole insensate di insegnanti poco carismatici…no, ora che ci penso questo non mi piaceva.

Comunque al di là di tutto, mi piace la sensazione di libertà che ho al momento, ma dalla quale mi dovrò disabituare a ottobre, quando inizieranno i corsi all’università. Ingegneria, ci provo, fra poco dovrò iniziare anche a fare i test e le esercitazioni perché altrimenti non lo supererò mai.

Comunque, i miei mi hanno chiesto cosa volessi come regalo della maturità: panico. A me quando chiedono cosa voglio per regalo non so mai cosa dire in risposta, ditemi un budget, datemi un’idea, fate qualcosa! Cioè, se io volessi un palazzo, me lo prenderebbero quindi? Non so. Sono indecisa tra un viaggio o un oggetto: mi piace viaggiare, ma vorrei farlo da sola. Io non riesco ad andare con troppe persone in giro, ognuno ha i suoi orari e le sue abitudini, che per me sono sacrosante.
Guai rivolgermi la parola appena sveglia, sono affabile come un grizzly di solito, e che non mangia da due settimane, per di più. Guai a occupare il bagno se ancora non ci sono stata io, perché a quel punto divento affabile come un carrarmato.

Sono fortemente tentata di chiedergli il Samsung Galaxy, dato che il telefono che ho io inizia a morire e non esattamente di ultima generazione. Ha ancora i tasti e lo schermo senza colori.

Written by: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *